Sab16122017

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home Dalle province AUTOCERTIFICAZIONE MALATTIA: Fimmg Lazio Bene la proposta di emendamenti del Senatore Romani in linea con quanto da noi proposto

AUTOCERTIFICAZIONE MALATTIA: Fimmg Lazio Bene la proposta di emendamenti del Senatore Romani in linea con quanto da noi proposto

 corongiu44COMUNICATO STAMPA Soddisfazione ha espresso la la Fimmg Lazio dopo aver appreso le parole del Senatore Romani, estensore della proposta di legge sull'autocertificazione dei primi 3 giorni di malattia, rese oggi alla testata telematica MD Digital , dove annuncia emendamenti di modifica per evitare che il medico diventi un "postino" nella trasmissione delle autocertificaioni. " E' un passo avanti che allineerà l'Italia ad altri P aesi avanzati ",dichiara Maria Corongiu, segretario regionale della Fimmg Lazio, "il lavoratore deve essere messo nella condizione di poter gestire in autonomia un momentaneo impedimento al lavoro, con una finestra temporale stretta, mentre l'Inps è in grado già oggi di recepire in piu' modi la segnalazione e poterne verificare l'autenticita' attraverso metodiche statistiche". "Ci fa estremamente piacere che abbia prevalso la logica e che le nostre segnalazioni possano servir e per snellire le procedure sia per il cittadino che per i medici gia tanto oberati dalla burocrazia ormai imperante". "Ora,parallelamente a questo provvedimento che ci auspichiamo approvato in tempi brevi, anche se il Senatore Romani ha avvisato che si è all'inizio dell'iter parlamentare", conclude Maria Corongiu " sarebbe opportuno per ben continuare il cammino intrapreso individuare anche misure incentivanti il buon comportamento dei lavoratori, come alcuni Stati già fanno, insomma premiare i comportamenti seri e corretti e perseguire invece chi in modo fraudolento per proprio interesse inganna oltre l'intera collettività anche il proprio medico."