Lun10122018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home Dalle province FIMMG LAZIO: Soddisfazione per la vittoria della lista "Medici Uniti" all'Ordine dei Medici di Roma"

FIMMG LAZIO: Soddisfazione per la vittoria della lista "Medici Uniti" all'Ordine dei Medici di Roma"

 corognuCOMUNICATO STAMPA La Fimmg Regionale del Lazio esprime soddisfazione per la vittoria all'Ordine dei Medici di Roma della lista Medici Uniti e per l'affermazione del Vice Segretario Nazionale della FIMMG Dottor Pier Luigi Bartoletti affinchè assieme a tutti gli altri consiglieri eletti porti avanti quel rinnovamento e novità a supporto della professione medica tutta.
"I medici hanno creduto nel programma elettorale di questa lista" ha affermato Maria Corongiu Segretario regionale della Fimmg Lazio " In particolare i medici di famiglia, perché crediamo, da avamposto sul territorio, in una unica figura al servizio della persona malata, il Medico, e quindi in un Ordine al di sopra delle logiche corporative e delle divisioni e più vicino a tutti i Medici nella tutela della professione, ormai sotto attacco diretto o indiretto da più parti ."
"La Libertà e l'Indipendenza del Medico sono principi Inderogabili che ci auguriamo l'Ordine dei Medici di Roma porti avanti in ogni sede entrando finalmente come entità propositiva nel nostro lavoro di tutti i giorni, dovunque esso si svolga, in quanto non può esservi tutela della salute senza questi presupposti."
"Un Ordine che sia in grado di combattere per ridare il senso della serenità e dell'orgoglio a una categoria provata da mancata sicurezza sul lavoro, sottoccupazione, difficili contesti organizzativi, normativa burocratica che toglie spazio alla cura, precarizzazione dei giovani medici, tutti elementi demotivanti quando non destruenti, se pensiamo alle centinaia di giovani medici che, precluse tutte le strade,vanno all'estero, portando via con sè un patrimonio culturale nonchè economico di investimento delle famiglie."
"Una categoria,"conclude Maria Corongiu "quella dei Medici tutti, assente ormai da troppo tempo nelle agende politiche di questo Paese. Per questi motivi plaudiamo alla elezione di Colleghi che sappiamo gia' impegnati in queste battaglie e che continueranno a farle uniti sotto un'unica bandiera."