Mar17102017

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home Evidenza PATENTE DI GUIDA: eliminato il divieto di rilascio per i malati ematici

PATENTE DI GUIDA: eliminato il divieto di rilascio per i malati ematici

 patente thumb250 250(Altalex) Buone nuove per coloro che sono affetti da malattie del sangue, perlomeno sotto l'aspetto relativo alla patente di guida.
Preso atto del progresso scientifico intervenuto sia sui nuovi strumenti di diagnosi che sulle nuove terapie per la cura di tali patologie, nonché dei requisiti psicofisici minimi fissati dall'Unione europea per il rilascio della patente di guida, il 6 ottobre prossimo entrerà in vigore il D.P.R. (10 luglio 2017, n. 139) che sopprime il divieto di rilascio e rinnovo della patente di guida per gli individui colpiti da malattie ematiche (attraverso la soppressione della lettera G dell'appendice all'articolo 320 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495, recante il regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della strada).
La norma abrogata vietava il rilascio e la conferma della patente, rispettivamente, ai candidati agli esami di guida ed ai conducenti, colpiti da gravi malattie del sangue, facendo salva la possibilità di rilascio o di conferma dietro espressa certificazione della Commissione medica locale.
A seguito della novella in questione la possibilità di rilascio e rinnovo del certificato di idoneità alla guida resta escluso, salvo differente parere da parte della Commissione medica locale, per coloro che risultano affetti dalla seguenti patologie: affezioni cardiovascolari, diabete, malattie endocrine, malattie del sistema nervoso, epilessia, malattie dell'apparato urogenitale e, infine, per coloro che sono dipendenti da sostanze psicoattive.

IL TESTO SULLA GU Serie Generale n.222 del 22-09-2017)