Gio18102018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home Evidenza FNOMCEO: incontro con il ministro Lorenzin al Ministero

FNOMCEO: incontro con il ministro Lorenzin al Ministero

 anellilorenziUna delegazione della Fnomceo composta dai membri dell'esecutivo nazionale ovvero Presidente Filippo Anelli, il Vicepresidente Giovanni Leoni, il Segretario Roberto Monaco, il Tesoriere Gianluigi D'Agostino, il Presidente della Commissione Albo Odontoiatri Raffaele Iandoloè  stata ricevuta dal Ministro Lorenzin
"Il Ministro ha firmato lo scorrimento per sei mesi dall'inizio del corso della graduatoria della medicina generale consentendo così il recupero delle borse di studio in molte regioni." ha annunciato il presidente della FnomCeo Filippo Anelli dalla sua pagina facebook
"Si è impegnata a istituire un tavolo con la Fnomceo ed i Nas per affrontare i problemi connessi con gli episodi di violenza nei confronti dei sanitari.
Ha preso l'impegno di correggere la Norma che penalizza le colleghe che frequentano il corso di medicina Generale in stato di gravidanza consentendo loro il recupero nel triennio.
Abbiamo rappresentato la necessità di aumentare il numero di borse per la Medicina generale e per scuole di specializzazione e di consentire l'utilizzo di finanziamenti che possono provenire da enti o fondazioni." Continua Anelli
"Abbiamo concordato le modalità per il confronto sui decreti attuativi della legge Lorenzin.
Abbiamo rappresentato le problematiche relative alla povertà ed all'aumento delle patologie croniche nonché alle diseguaglianze tra regioni.
Abbiamo rappresentato il grave problema della Carenza dei medici, del blocco del turnover e dei carichi di lavoro abnormi.
Infine abbiamo messo in evidenza le tematiche relative alla scarsa attenzione da parte delle regioni sui temi della privacy e delle modalità relative alla prescrizione."