Sab24102020

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home Evidenza CORONAVIRUS: Ministro Speranza ; Vaccino frutto della ricerca italo britannica pronto ad Ottobre opzionate dosi per tutti i cittadini italiani ed Europei

CORONAVIRUS: Ministro Speranza ; Vaccino frutto della ricerca italo britannica pronto ad Ottobre opzionate dosi per tutti i cittadini italiani ed Europei

 vaccini456 thumb250 250L'ITALIA Insieme ai ministri della Salute di Germania, Francia e Olanda, ha sottoscritto un contratto con Astrazeneca per l'approvvigionamento fino a 400 milioni di dosi di vaccino da destinare a tutta la popolazione europea, il vaccino nasce dagli studi dell'Università di Oxford – e Pomezia a Roma e coinvolgerà nella fase di sviluppo e produzione anche importanti realtà italiane. La notizia è stata data dal ministro della Salute Roberto Speranza su Facebook, dopo avere informato il Consiglio dei ministri e gli ospiti presenti agli Stati generali dell'economia che si stanno svolgendo a Roma.
"L'impegno prevede che il percorso di sperimentazione, già in stato avanzato, si concluda in autunno con la distribuzione della prima tranche di dosi entro la fine dell'anno - prosegue Speranza - Con la firma di oggi arriva un primo promettente passo avanti per l'Italia e per l'Europa. Il vaccino è l'unica soluzione definitiva al Covid 19. Per me andrà sempre considerato un bene pubblico globale, diritto di tutti, non privilegio di pochi. Come è noto il coronavirus è un nemico molto insidioso e abbiamo detto dall'inizio che il vaccino è l'unica soluzione vera e definitiva al problema. Stiamo parlando del candidato vaccino più promettente, anche se non c'è certezza assoluta, che è nato nei laboratori dell'Università di Oxford. Dentro questa partita della produzione e distribuzione l'Italia è protagonista,, ci sarà un ricaduta sulla realtà Irbm di Pomezia e l'infialamento finale avverrà in una realtà italiana ad Anagni. Quindi - ha concluso Speranza - penso che sia una notizia molto importante, l'Italia si mette in testa a questo sforzo in continuità con quello fatto durante questi mesi".