Ven17082018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Farmaci

FARMACI

SALUTE-MISE: accordo sui dati di scadenza dei brevetti

farmaciaIl ministero dello Sviluppo economico (Mise) ha accolto la richiesta avanzata dal ministero della Salute di agevolare l'accesso e la consultazione delle banche dati brevettuali nelle quali sono contenute le informazioni relative alle date di scadenza dei brevetti farmaceutici e dei certificati di protezione complementare dei farmaci. La richiesta nasce dall'esigenza degli uffici tecnici dell'AIFA (Agenzia del farmaco) e delle Regioni di poter accedere a questi preziosi dati in maniera organica e tempestiva, come emerso al Tavolo tecnico sulla governance farmaceutica e sui dispositivi medici recentemente costituito presso il ministero della Salute. Una necessità, quella segnalata dal Tavolo, legata all'obiettivo di poter affrontare un periodico aggiornamento del Prontuario farmaceutico nazionale, in quanto i medicinali equivalenti, come noto, non possono essere classificati a carico del Servizio sanitario nazionale con decorrenza anteriore alla data di scadenza del brevetto o del certificato di protezione complementare.
" È di tutta evidenza che la possibilità di poter finalmente acquisire in tempi rapidi i dati in questione – ha scritto il ministro della Salute, Giulia Grillo, al ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio – assume un rilievo e un impatto strategico ai fini della classificazione dei medicinali a carico del Servizio sanitario nazionale. Ringrazio per questo il Mise di aver colmato una storica lacuna informativa, consentendoci a questo punto di procedere con maggiori certezze e con il quadro preciso della situazione".

ALTZHEIMER : progetto interceptor in AIFA la prima Riunione plenaria dei Centri partecipanti

farmaci doppioniSi è svolta presso l'Agenzia Italiana del Farmaco la prima Riunione Plenaria dei Centri partecipanti a "INTERCEPTOR", un progetto di studio che ha l'obiettivo di identificare il "marcatore" o l'"insieme di marcatori" in grado di predire con accuratezza la conversione della diagnosi di declino cognitivo lieve (Mild Cognitive Impairment, MCI) in malattia di Alzheimer, dopo 2 o 3 anni di follow-up, al fine di identificare precocemente quei pazienti che in modo appropriato potranno beneficiare di nuove terapie in corso di sperimentazione.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti del Comitato Coordinatore, dei quattro Centri Esperti incaricati per una lettura esperta di alcuni biomarcatori e dei 20 Centri per i Disturbi Cognitivi e per la Demenza (CDCD) in cui verranno arruolati i pazienti.

Il Progetto, che ha come promotore l'Istituto di Neurologia della Fondazione Policlinico Universitario "A. Gemelli" IRCCS - Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, ha natura strategica ed è finanziato dall'AIFA mediante l'utilizzo dei fondi confluiti nella "Riserva straordinaria per l'attività istituzionale di AIFA".

Per ogni informazione sul Progetto è possibile contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AIFA: I consigli di per utilizzare i farmaci in sicurezza nella stagione calda

farmacia thumb other250 250Il Direttore Generale, Melazzini. "AIFA rilancia e rinnova la campagna Farmaci & Estate per sensibilizzare i pazienti ad un uso corretto e sicuro dei medicinali durante la bella stagione. Le pillole video e l'opuscolo realizzati per l'occasione servono a ricordare a tutti che in estate occorre qualche accorgimento in più per conservare e trasportare i farmaci nella maniera più corretta. Oltre a questi consigli pratici è importante leggere sempre con attenzione il foglio illustrativo e consultare il medico o il farmacista in caso di dubbi".

6 pillole video da condividere sui social e 1 opuscolo da scaricare, stampare e conservare per ricordare a tutti i pazienti, in particolare a quelli che si accingono a partire per le ferie, che in estate è necessario dedicare ancora maggiore attenzione alla conservazione, al trasporto e all'utilizzo dei farmaci. Il sole e le alte temperature mettono a rischio la conservazione dei medicinali; per non ridurne l'efficacia, la qualità e la sicurezza basta seguire pochi semplici ma utili accorgimenti.

Le pillole video che AIFA diffonderà a partire da oggi attraverso i propri canali social e che possono essere anche scaricate dal sito dell'Agenzia, riproducono i messaggi chiave della campagna.

In estate è preferibile usare formulazioni solide, meno suscettibili alle alte temperature.

I farmaci vanno conservati in luogo fresco e asciutto, ad una temperatura mai superiore a 25 gradi.

Alcuni farmaci possono indurre reazioni cutanee con l'esposizione al sole, è utile informarsi con il proprio medico, evitare l'esposizione tra le 11 e le 16 e utilizzare sempre la protezione solare.

Ogni farmaco va tenuto nella sua confezione originale per sapere la data di scadenza e avere a disposizione il foglio illustrativo.

In auto i farmaci non vanno esposti al sole, è importante usare un contenitore termico e non metterli nel bagagliaio ma nell'abitacolo.

Se si viaggia in aereo bisogna ricordarsi di mettere i farmaci nel bagaglio a mano e portare con se le prescrizioni, in particolare se si tratta di farmaci salvavita.

Parallelamente AIFA ha realizzato anche un opuscolo disponibile online sul sito istituzionale in formato web e stampabil

AIFA invita gli operatori sanitari e tutti i soggetti della filiera a diffondere i materiali della campagna, che sono strumenti innovativi e coinvolgenti per sensibilizzare il paziente.

TUTTO IL MATERALE INFORMATIVO

I VIDEO FARMACI E ESTATE:


AIFA : Al via il coordinamento nazionale dei Comitati etici

aifasede thumb large300 300Al via il Centro di coordinamento nazionale dei Comitati etici territoriali per le sperimentazioni cliniche su medicinali a uso umano e dispositivi medici dell'Agenzia italiana del farmaco, come previsto dal ddl Lorenzin approvato a dicembre 2017, "Il Centro sara' a garanzia dell'omogeneità delle procedure e del rispetto dei termini temporali, svolge compiti di coordinamento, indirizzo e monitoraggio delle attività di valutazione degli aspetti etici relativi alle sperimentazioni cliniche sui medicinali per uso umano demandate ai Comitati etici territoriali". Così l'Aifa in una comunicazione. sono stati eletti all'unanimità presidente e vicepresidente, il primo è Maria Luisa Moro, direttore dell'Agenzia sanitaria e sociale della Regione Emilia-Romagna. Il secondo è Carlo Petrini, presidente del Comitato etico e responsabile dell'Unità Bioetica dell'Istituto superiore di sanità.

VIAGRA: testato su donne incinte Morti 11 bambini nei Paesi Bassi 17 nati con patologie ai polmoni

viagra thumb250 250Undici bambini morti e 17 nati con patologie ai polmoni questi i risultati di un test condotto per una ricerca universitaria su 93 donne incinte nei Paesi Bassi che prevedeva la somministrazione di Viagra, e che è stao interrotto da un comitato indipendente che controllava la ricerca perche' più bambini del previsto 17 erano nati con problemi polmonari e conseguente carenza di ossigeno mentre 11 sono nati morti . Il direttore del test, il ginecologo Wessel Ganzevoort, si è detto «scioccato» dai risultati. «Volevamo dimostrare che questo fosse un modo efficace per promuovere la crescita del bambino, ma è successo il contrario. L'ultima cosa che vuoi è danneggiare i pazienti , Abbiamo già informato i ricercatori canadesi che stanno conducendo uno studio simile, e che hanno temporaneamente interrotto la sperimentazione». Resta da definire la valutazione "di eticita'" di certi lavori fin troppo azzardati che espongono gravemente non solo le persone a grossi problemi ma anche bambini in fase di sviluppo nella gravidanza dove è maggiormente a rischio la possibilta' di effetti avversi ai farmaci .

SPESA FARMACI SSN: -5% nel primo trimestre 2018

farmacia thumb other250 250Spesa farmaceutica netta Ssn in calo nel primo trimestre del 2018: -5,2% rispetto allo stesso periodo del 2017, secondo i dati diffusi da Federfarma. Diminuiscono il numero delle ricette Ssn (-0,8% vs 2017) e, in misura maggiore, il valore medio della ricetta (netto -4,4%; lordo -3,3%) e quindi del prezzo medio dei farmaci prescritti in regime convenzionale da 9,52 € del primo trimestre 2017 a 9,10 € del 2018.
Alto il contributo delle farmacie al contenimento della spesa. Da una parte, con la diffusione degli equivalenti e la fornitura gratuita di tutti i dati sui farmaci Ssn, dall'altra con lo sconto per fasce di prezzo, che ha prodotto nel primo trimestre 2018 un risparmio di circa 84 milioni di euro, ai quali vanno sommati circa 17 milioni derivanti dalla quota dello 0,64% di cosiddetto pay-back, posto a carico delle farmacie a partire dal 1° marzo 2007 e sempre prorogato, volto a compensare la mancata riduzione del 5% del prezzo di una serie di medicinali.
"A tali pesanti oneri – sottolinea in una circolare Federfarma – "si è aggiunta, dal 31 luglio 2010, la trattenuta dell'1,82% sulla spesa farmaceutica, aumentata, da luglio 2012, al 2,25%. Tale trattenuta aggiuntiva ha comportato, per le farmacie, un onere quantificabile nel periodo in esame in oltre 47 milioni di euro. Complessivamente, quindi, il contributo diretto delle farmacie al contenimento della spesa, nei primi tre mesi del 2018, è stato di oltre 148 milioni di euro".
Prosegue, invece, il trend di crescita delle quote di partecipazione a carico dei cittadini, la cui incidenza sulla spesa lorda è passata dal 14% di gennaio-marzo 2017 al 15,4% di gennaio-marzo 2018; l'aumento è legato al costante incremento della differenza pagata dai cittadini rispetto al prezzo di riferimento.