Dom25022018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Farmaci FDA: "No ai farmaci per tosse e raffreddore contenenti codeina per gli under 18"

FDA: "No ai farmaci per tosse e raffreddore contenenti codeina per gli under 18"

 pediatra A01(Repubblica) NEGLI Stati Uniti niente più farmaci contro la tosse e il raffreddore contenenti codeina o idrocodone, sostanze con funzione analgesica, per tutti coloro che hanno un'età inferiore ai 18 anni. Lo annuncia l'Fda (Food and Drug Administration), l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. E il motivo risiede nel fatto che i rischi legati all'assunzione di medicinali contenenti questi analgesici oppiacei, se messi sulla 'bilancia', superano i loro potenziali benefici. "È diventato chiaro che l'uso di medicinali contenenti oppiacei per il trattamento della tosse e del raffreddore nei bambini comporta gravi rischi che non giustificano il loro uso in questa popolazione vulnerabile" spiega Scott Gottlieb, commissario dell'Fda.
MODIFICARE LE ETICHETTE DEI FARMACI
L'Fda sta infatti richiedendo ai produttori di questa categoria di farmaci la modifica della formulazione delle relative etichette, che formalmente rappresenterà il primo passo per mettere nero su bianco il fatto che tali prodotti non devono essere assunti dalla popolazione pediatrica. Verranno evidenziati ancora di più i rischi di abuso, cattivo uso, dipendenza, overdose e morte, oltre alle difficoltà respiratorie che possono sorgere con la codeina o l'idrocodone.
"Data l'epidemia di dipendenza da oppiacei, siamo preoccupati – continua Gottlieb - per l'esposizione non necessaria a questi, specialmente nei bambini piccoli. Sappiamo che qualsiasi esposizione ai farmaci oppiacei può portare a una dipendenza futura. È fondamentale proteggere i bambini dall'esposizione non necessaria a medicinali contenenti codeina o idrocodone ma allo stesso tempo, stiamo prendendo provvedimenti per rassicurare i genitori sul fatto che il trattamento della tosse e del raffreddore sia possibile senza l'uso di prodotti contenenti oppiacei".
Già lo scorso anno l'Fda aveva inserito nelle indicazioni dei prodotti con la codeina una controindicazione, con cui invitava a non usarli nei bambini sotto i 12 anni. Per alcuni pazienti in quella fascia d'età il rischio era di un metabolismo ultra-rapido.
EFFETTI COLLATERALI
Sonnolenza, vertigini, nausea, vomito, stitichezza, mancanza di respiro e mal di testa. Sono questi gli effetti indesiderati comuni degli oppiacei, motivo per cui è necessario trovare insieme al medico di famiglia un'alternativa terapeutica quando i bambini presentano tosse o raffreddore.
E IN ITALIA?
"Nel nostro Paese l'uso di farmaci a base di idrocodone - spiega Tiziana Corsetti, direttore della farmacia ospedaliera dell'ospedale Bambin Gesù - è limitato
già al di sopra dei 18 anni. Diverso è il discorso per quei medicinali a base di codeina, che da noi possono essere assunti a partire dai 12 anni. In caso di intervento chirurgico alle tonsille, però, il conumo di questi ultimi è consentito al di sopra dei 18 anni".