Sab22092018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia SANITÀ: ANELLI (FNOMCEO), carenza medici è colpa di mancata programmazione

News Italia

SANITÀ: ANELLI (FNOMCEO), carenza medici è colpa di mancata programmazione

 fnomceo2Roma (AdnKronos Salute) - «Uno scenario inquietante, una carenza causata dal mancato adeguamento della programmazione di quelli che dovranno essere gli specialisti di medicina generale e ospedalieri del futuro. E adesso bisogna correre ai ripari per risolvere la situazione». Il presidente della Fnomceo (Federazione nazionale Ordini dei medici), Filippo Anelli, commenta così all'AdnKronos Salute l'allarme lanciato dalla Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale), che nei prossimi 5-8 anni prevede uno scenario dove 14 milioni di cittadini saranno privati della figura del medico di famiglia a causa dei pensionamenti. «Oggi il Governo eroga 100 borse all'anno per la Medicina generale - prosegue Anelli - Questo significa che nei prossimi 10 anni ci saranno circa 10 mila medici curanti, a fronte dei 33 mila che andranno in pensione. Un dato che può essere corretto con i medici in graduatoria, ma che non risolve il deficit. Lo stesso vale per i medici ospedalieri, dove è previsto un pensionamento per 45-47 mila unità, a fronte, ad oggi, di un'eta media che sfiora i 55 anni». Per risolvere il deficit che rischia di crearsi nei prossimi anni, il presidente della Fnomceo propone di «aumentare il numero delle borse per la Medicina generale e le specializzazioni. Atteso che ogni anno si laureano circa 9mila medici e che le borse non sono più di 7mila, 2mila medici non accedono alle Scuole di specializzazione e spesso sono costretti ad emigrare fuori dall'Italia o - conclude - addirittura dall'Europa».