Mer12122018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia PRIVACY: Cosa cambia per chi organizza congressi medici

News Italia

PRIVACY: Cosa cambia per chi organizza congressi medici

 medicicongressoRoma, (AdnKronos Salute) - «Il nuovo Regolamento europeo sulla privacy (Gdpr) impone un cambio di mentalità importante nel modo di gestire, archiviare e trattare i dati personali, che ha particolare rilevanza nel mondo della salute e coinvolge le società medico-scientifiche e tutti i loro partner in modo significativo»: Lo ha sottolineato Gianluca Buongiorno, presidente di Aim Group International, al convegno organizzato a Milano con lo studio Legalitax per approfondire cosa cambia per chi organizza congressi medici. Illustrate le principali novità del Regolamento Ue, tra cui per esempio il principio di accountability che responsabilizza il titolare del trattamento a individuare le misure più idonee a protezione dei dati; il ruolo del Data Protection Officer (Pco),
esclusivamente dedicato in azienda alla verifica della corretta implementazione degli obblighi connessi con la protezione dei dati personali; il Registro del trattamento, dove sono riportati i flussi dei dati e le misure di tutela adottate, nonché la valutazione di impatto, necessaria in caso di elevati rischi per gli interessati. Per adeguarsi al nuovo Regolamento, ogni società ha quindi la necessità di avviare un progetto complesso e approfondito, i cui esiti devono essere operativi già dal 25 maggio. Le società medico-scientifiche, in particolare, per la loro natura di luogo di scambio di informazioni, dati e risultati di ricerca, sono coinvolte in modo importante dal nuovo Gdpr, come ha fatto notare l'avvocato Laura Bellicini dello studio Legalitax, in quanto tutte le loro principali attività, sia come promotori di eventi formativo-congressuali sia per la ricerca clinica, comportano la gestione di volumi enormi di dati personali, di cui è necessario identificare, analizzare e impostare il corretto flusso da e verso tutti i partner coinvolti (aziende sponsor, Pco, provider Ecm e Cro nel caso di studi clinici o osservazionali, e così via).