Ven14122018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia 75° CONGRESSO NAZIONALE FIMMG: mozione finale del 6 ottobre 2018

News Italia

75° CONGRESSO NAZIONALE FIMMG: mozione finale del 6 ottobre 2018

 congfimm75° CONGRESSO NAZIONALE FIMMG, MOZIONE FINALE DEL 6 OTTOBRE 2018

IL 75° CONGRESSO NAZIONALE FIMMG

esprime apprezzamento
per l'importanza del tema scelto e per l'elevato contenuto delle relazioni presentate nell'ambito delle tavole rotonde e delle sedute scientifiche.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
sottolinea
l'importanza di riconoscere il valore del rapporto fiduciario per praticare cure sicure e soprattutto più vicino possibile alle esigenze mutevoli del paziente nell'uso appropriato delle risorse, che è il cuore del ruolo e della attività quotidiana del MMG.

Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
ribadisce
il riconoscimento del proprio ruolo professionale che inizia dal superamento dell'attuale impostazione dei piani terapeutici che, in assenza di dati sull'appropriatezza prescrittiva e di quelli sulla sicurezza nell'uso di questi farmaci, escludono i MMG, nonostante le comprovate competenze, senza alcuna evidenza scientifica ed a questo punto per motivazioni esclusivamente economiche.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
riconosce
l'impegno di Ministero della Salute e delle Regioni che ha portato all'aumento delle borse per la medicina generale nel triennio 2018-2021, impegno che dovrà essere costante nei prossimi anni sulla base della programmazione e dei fabbisogni, e auspica l'attivazione di attività professionalizzanti all'interno del Corso di formazione specifica per l'acquisizione del Diploma in Medicina Generale.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
mantiene alta l'attenzione
sulla prossima Legge di Bilancio, ribadendo la necessità di investire in salute e di avere conferma sull'aumento del finanziamento del FSN, per rispondere efficacemente ai bisogni della popolazione e incidere positivamente sul rapporto deficit/PIL, e di prevedere provvedimenti legislativi extra FSN che individuino investimenti per favorire la natura imprenditoriale e autonoma della Medicina Generale.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
esprime
la propria solidarietà ai sindacati della dipendenza che si avviano allo sciopero, considerando che in questo Paese il blocco contrattuale da tutti subito ha prodotto danni e potrebbe produrne ancora, non escludendo, in carenza di segnali appropriati nella Legge di Bilancio, di poter affiancarsi alla protesta.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
sentita
la relazione del Segretario Generale Nazionale, Silvestro Scotti, la
condivide e approva.

Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
ringrazia
• il Ministro della Salute, Giulia Grillo, che nel video messaggio inviato ha ribadito il suo impegno per l'aumento del FSN riconoscendo ruolo primario alla medicina di famiglia;
• il Vice Ministro dell'Economia e Finanza, Massimo Garavaglia, che nella diretta telefonica con il Congresso ha sottolineato la necessità di valorizzare l'autonomia e l'imprenditorialità dei medici di medicina generale attraverso il sostegno nell'iter della prossima Legge di Bilancio di provvedimenti legislativi che favoriscano gli investimenti da parte dei singoli mmg;
• le Regioni per l'importante contributo evidenziato dalla presenza ai lavori congressuali del Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, Antonio Saitta, dell'Assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, e dell'Assessore Igiene e Sanità della Regione Sardegna, Luigi Benedetto Arru, per l'apertura verso modelli adattivi delle MG ai territori con il superamento di modelli unici a favore di una medicina generale d'iniziativa non solo nell'ambito clinico ma anche sul piano organizzativo, e per l'apprezzamento espresso per l'azione costruttiva e collaborativa della Fimmg in questi due anni nella persona del Segretario Generale Nazionale;
• tutti i rappresentanti delle Istituzioni e delle Associazioni che hanno portato o inviato il loro contributo.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
apprezza
• l'intervento del Presidente Fnomceo, Filippo Anelli, che con argomentazioni solide, sostenute culturalmente e dal cuore, ha fortemente ribadito la dignità della professione medica e censurato l'azione non incisiva della politica per la tutela dell'integrità fisica e sociale dei medici;
• l'intervento del Presidente ENPAM, Alberto Oliveti, che ha ulteriormente sottolineato la presenza del nostro ente previdenziale primariamente nell'attività finalizzata alla previdenza ma in tutte quelle attività in cui la Fondazione possa sostenere la professione con particolare riguardo alle nuove generazioni.

Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
prende atto e plaude
all'elezione dei Segretari Nazionali dei Settori Continuità Assistenziale, Emergenza Sanitaria Territoriale, INPS e Medicina dei Servizi e dei rispettivi Esecutivi Nazionali.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
condivide e plaude
alla nomina del Dott. Stefano Zingoni a Presidente onorario della FIMMG, proposta dal Segretario Generale Nazionale e approvata per acclamazione dal Consiglio Nazionale Fimmg del 4 ottobre 2018.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
ringrazia
tutto l'Esecutivo Nazionale Generale uscente, in particolare i componenti a termine di mandato professionale e quindi di rappresentanza esecutiva per l'importante contributo dato in questi anni di attività e nella certezza della continuità della collaborazione basata sulle competenze dimostrate per tutte le necessità tecniche della Federazione.
Il 75° Congresso Nazionale Fimmg,
esprime piena soddisfazione

per l'esito delle votazioni per il rinnovo delle cariche nazionali che vedono l'elezione:
• Presidente Nazionale di Giacomo Caudo;
• Segretario Generale Nazionale di Silvestro Scotti;
• componenti dell'Esecutivo Generale Nazionale di Pier Luigi Bartoletti, Nicola Calabrese, Fiorenzo Massimo Corti, Domenico Crisarà, Renzo Le Pera, Malek Mediati e contestualmente plaude alla scelta del Segretario del Segretario Alessandro Dabbene;
• Probiviri nazionali di Giovanni Barone, Adele Bartolucci, Pasquale Cognetta, Pier Luigi De Paolis, Ruggiero Fassone, Alfredo Petrone, Carla Ribeca, Giuseppe Varrina, Sandro Vasina;
• Revisori dei conti di Michele Argenti, Pasquale Boccia, Vincenzo Cicciarella, Leonardo Facchini, Vito Pappalepore.