Mar20082019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia REGIONI : ecco le linee guida per l'accesso alle zone carenti dei medici che frequentano il corso di Formazione in medicina Generale

News Italia

REGIONI : ecco le linee guida per l'accesso alle zone carenti dei medici che frequentano il corso di Formazione in medicina Generale

 Medici Arrivano le linee guida delle Regioni per l'accesso alla Medicina General e per i medici che stanno frequentando il corso triennale di formazione in medicina generale.

Il documento permette la possibilta' di accesso e l'attribuzione di incarichi per le zone carenti ai medici che stanno frequentando il corso di formazione specifica in medicina generale, esclusivamente per i posti messi regolarmente messi al bando secondo l'ACN e non assegnati ovvero rimasti vacanti.

I criteri di scelta saranno i seguenti ovvero avranno priorita' a scalare:
- medici frequentanti la terza annualità di frequenza del corso
- medici frequentanti la seconda annualità di frequenza del corso
- medici frequentanti la prima annualità di frequenza del corso

a parità di annualità di frequenza in ciascuna categoria, i medici sono ordinati in base ai seguenti criteri:
Minore età al conseguimento del diploma di laurea;
Voto di laurea
Anzianità di laurea,
Priorità di interpello per i medici residenti - alla data di pubblicazione delle carenze - nell'ambito carente per gli incarichi di assistenza primaria o nel territorio aziendale per gli incarichi di continuità assistenziale ed emergenza sanitaria territoriale.
La Regione dovra' essere quella di svolgimento del corso, e le domande dovranno essere presentate contestualmente al l'uscita del bando delle zone carenti (20 giorni)
La norma cha effetto ai sensi del Dl Semplificazioni dello scorso dicembre che prevede tale modalita' di accesso fino al 31 dicembre 2021.

SCARICA IL DOCUMENTO