Mar20082019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia CARENZA MEDICI: Le farmacie si propongono per la prescrizione di farmaci per i codici bianchi e le vaccinazioni in ausilio ai medici di Famiglia

News Italia

CARENZA MEDICI: Le farmacie si propongono per la prescrizione di farmaci per i codici bianchi e le vaccinazioni in ausilio ai medici di Famiglia

 farmacia-prescrivevano-farmaci-per-pazienti-malati-ma-ignari-di-tutto thumb250 250Di fronte alla carenza di medici le farmacie si propongono come nuovi presidi di cura ne parla Domenico Laporta, che gestisce la più importante catena (insegna Lloyds) di farmacie lungo la Penisola: 250 e che con 1300 dipendenti fattura 620 milioni in un intervista al giornale Italia Oggi.«La sanità ha molti problemi. Non può che preoccupare il fatto che, soprattutto con l'entrata in vigore di Quota 100, molte persone potrebbero rimanere senza medico di base. Le farmacie sarebbero in grado di dare un aiuto ma il legislatore dovrebbe consentire ai farmacisti di potere intervenire in caso di emergenza." afferma La Porta, "Lo stesso per i pronto soccorso che scoppiano, i farmacisti possono essere un valido filtro sul territorio. In Italia vi sono 19 mila farmacie, sono diffuse capillarmente. Finora il loro ruolo è stato limitato alla vendita di farmaci, da qualche tempo eseguono anche taluni esami. Potrebbero ulteriormente ampliare il loro raggio d'azione e rendere meno affollati i pronto soccorso. Pensi agli uffici postali, anch'essi presidi del territorio. Un tempo servivano solo per smistare la corrispondenza. Oggi forniscono al cittadino una miriade di servizi e gli facilitano la vita. Anche per la sanità bisogna incominciare a ragionare in modo diverso e più articolato" I farmacisti pero' potrebbero annche intervenire nella prescrizione di farmaci e nelle vacinazioni difatti come ricordalo stesso Laporta "In alcuni paesi europei il farmacista può già fare in taluni casi prescrizioni di farmaci, poi si potrebbe allargare il range degli esami, e perché non somministrare in farmacia i vaccini? Non dimentichiamo il sempre più importante ambito della gestione e cura del dolore. Inoltre la farmacia può mettersi a disposizione per corsi di educazione alimentare. Vedo un grande potenziale inespresso di cui la società avrebbe bisogno." L'intervistatore chiede : Ma I medici potrebbero arrabbiarsi.? La porta risponde : "No perché in questo modo avrebbero meno routine e potrebbero concentrarsi sui reali problemi di salute e poi daremmo un aiuto importante ad arginare le fake news, in troppi si fidano del... Dottor Google, con conseguenze anche assai negative"

IL TESTO COMPLETO DELL'INTERVISTA