Mar20082019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia AGGRESSIONI MEDICI: Policlinico Umberto I, troppa attesa per la visita aggressione ai medici del pronto soccorso, Bartoletti ( omceo Roma) ps ormai terra di nessuno. urgente mantenere promesse

News Italia

AGGRESSIONI MEDICI: Policlinico Umberto I, troppa attesa per la visita aggressione ai medici del pronto soccorso, Bartoletti ( omceo Roma) ps ormai terra di nessuno. urgente mantenere promesse

 prontosocc1 thumb other250 250Un 36enne romano senza fissa dimora invalido e una 23enne di Genzano senza occupazione hanno aggredito domenica sera i medici di turno al pronto soccorso del policlinico Umberto I di Roma, insultandoli e strattonandoli, lamentando la lunga attesa. Uno dei due medici ha riportato una contusione alla spalla destra e ha avuto una prognosi di dieci giorni.
Sulla questione è intervenuto Pier Luigi Bartoletti, vice presidente Omceo Roma "Nonostante gli impegni assunti sia a livello nazionale che regionale i pronto soccorso italiani, e di Roma in particolare, restano terra di nessuno. Spazio agibile per la violenza e dove aggredire medici è di una semplicità sconcertante. Gli ultimi due episodi sono accaduti ieri al Policlinico Umberto I riproponendo in modo preoccupante una emergenza nota e rispetto alla quale poco si è fatto per contenerla e contrastarla."
"Forse è il caso di assumere quei provvedimenti promessi per rafforzare controlli e prevenzione. " continua Bartoletti "E' urgente passare dalle parole ai fatti concreti perché il fenomeno si trascina da troppo tempo e ormai va assumendo cadenza quotidiana. Esprimo a nome dell'Ordine dei medici di Roma e provincia solidarietà e vicinanza ai due colleghi aggrediti e colpevoli solo di svolgere il proprio lavoro al servizio dei cittadini, in uno dei Ps più affollati della Capitale, in una domenica di inizio agosto . L'Ordine è al loro fianco augura pronta guarigione e chiede che i provvedimenti promessi diventino azioni concrete al più presto."