Mar15102019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia DDL ANTIVIOLENZA: Approvato all'unanimita' dal Senato no allo stato di pubblico ufficiale ai medici pene piu' aspre

News Italia

DDL ANTIVIOLENZA: Approvato all'unanimita' dal Senato no allo stato di pubblico ufficiale ai medici pene piu' aspre

 violenzame thumb other250 250Solo inasprimento di pene per chi commette atti di violenza contro gli esercenti le professioni sanitarie durante il loro lavoro salta la possibilta' dello status di pubblico ufficiale e la procedibilta' d'ufficio. Un inasprimento delle pene che portera' fino a 16 anni di reclusione con l'aggravante rispetto al normale reato di aggressione in quanto aggredisce un sanitario a lavoro, non solo nuoce ad una persona, ma commette un reato contro tutti i cittadini perché priva la comunità del personale medico-sanitario necessario. Istituito poi un Osservatorio nazionale sulla sicurezza degli operatori sanitari presso il ministero della Salute per monitorare gli episodi di violenza e l'attuazione delle misure di prevenzione che avra' i seguenti compiti :
All'Osservatorio sono attribuiti i seguenti compiti:
- monitorare gli episodi di violenza commessi a danno degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nell'esercizio delle loro funzioni;
- monitorare gli eventi sentinella che possano dar luogo a fatti commessi con violenza o minaccia ai danni degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nell'esercizio delle loro funzioni;
- promuovere studi e analisi per la formulazione di proposte e misure idonee a ridurre i fattori di rischio negli ambienti più esposti;
- monitorare l'attuazione delle misure di prevenzione e protezione a garanzia dei livelli di sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81;
- promuovere la diffusione delle buone prassi in materia di sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie.
Approvato anche l'emendamento avanzato dal leghista Gianfranco Rufa, la cui proposta è quella di applicare nei casi di aggressione ai professionisti sanitari le stesse pene previste nei casi di episodi di violenza contro i pubblici ufficiali in servizio durante le manifestazioni sportive .