Dom15122019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia FACOLTA' DI MEDICINA : Vacilla il numero chiuso schiacciato dalle cause e dai ricorsi ipotesi sistema alla francese anche nel Conte bis

News Italia

FACOLTA' DI MEDICINA : Vacilla il numero chiuso schiacciato dalle cause e dai ricorsi ipotesi sistema alla francese anche nel Conte bis

 Universita test medicia ftg 5 thumb medium250 250Facolta' di Medicina, negli ultimi 5 anni 20mila neo studenti sono entrati tramite ricorsi , con un costo extra budget di mezzo miliardo di euro per formarli, 30mila euro ciascuno, a cui si aggiungono circa 3 miliardi per garantire la specializzazione a tutti, circa 125mila euro a studente. Oltretutto il Consiglio di Stato sta ammettendo ai corsi i ricorrenti del 2018 e del 2017
Numeri impietosi che mandano in tilt il sistema alle prese da un lato la carenza dei medici e dall'altro per risolvere il problema dell'"imbuto formativo" che crea una popolazione grigia di camici bianchi non occupati o sottoccupati e privi di specializzazioni, requisito fondamentale per l'accesso al sistema.
La VII Commissione cultura e istruzione alla Camera, proprio in questi giorni sta analizzando il testo di una nuova riforma per rimodulare l'impatto dei 70mila studenti aspiranti medici. Torna quindi in auge il gia' discusso sistema alla francese con sbarramento al secondo anno, un primo anno comune tra medicina, odontoiatria, chimica e tecnologie farmaceutiche, farmacia, biologia e biotecnologia, poi alla fine del primo anno, una selezione che prevede il raggiungimento di un numero minimo di crediti e un test cosiddetto "a soglia" per il quale chi ha ottenuto un voto minimo entra sicuramente in una delle facoltà, con primo classificato ovviamente accede alla facoltà indicata come prima scelta e poi si va a scalare nelle altre. Che il progetto di abolizione del numero chiuso all'Universita' non sia stato completamente abbandonato dal Conte bis lo aveva annunciato anche il neo ministro Fioramonti . il quale in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera non ha escluso la possibilità che ci possano essere novità in tal senso, ma con cautela in quanto si dovra' arrivare a questo obiettivo, solo attraverso un processo graduale che inizialmente vedrà un sostanziale aumento di posti e solo in un successivo momento alla cancellazione del numero chiuso, ma resta sempre il problema delle specializzazioni , in quanto un aumento dei laureati aumenterebbe solo il numero dell'imbuto formativo, invalidando il provvedimento pertanto si rende necessario aumentare anche il numero di borse di specializzazione: in caso contrario, infatti, si rischia di avere sempre più medici che per specializzarsi sono costretti a trasferirsi all'estero. Una proposta di Legge in Parlamento già c'è: ha dichiarato il Ministro , vedremo se ci saranno novità in tal senso già nel prossimo anno.
 
Il testo del disegno di legge