Sab28112020

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia CORONAVIRUS: Ministero della Salute e del Lavoro, circolare con aggiornamenti e chiarimenti riguardo ai lavoratori e lavoratrici fragili

News Italia

CORONAVIRUS: Ministero della Salute e del Lavoro, circolare con aggiornamenti e chiarimenti riguardo ai lavoratori e lavoratrici fragili

 medicofamiglia56 thumb250 250Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute hanno diramato. In data, 4 settembre 2020 una circolare con aggiornamenti e chiarimenti con particolare riguardo ai lavoratori e lavoratrici fragili, in relazione all'attuale emergenza sanitaria per l'epidemia Covid-19.
Tra i vari chiarimenti specifica che sara' il medico competente nominato – o il medico del lavoro degli enti esterni prima individuati che dovrà esprimere un peculiare giudizio di idoneità, "fornendo, in via prioritaria, Indicazioni per l'adozione di soluzioni maggiormente cautelative per la salute del lavoratore o della lavoratrice per fronteggiare il rischio da SARS-Cov-2, riservando il giudizio di non idoneità temporanea solo ai casi che non consentono soluzioni alternative".
Ed ove non sia stato nominato il medico competente, indica la possibilità di ricorrere a enti pubblici e istituti specializzati di diritto pubblico, cioè l'INAIL e le aziende sanitarie locali, aggiungendo però in modo ragionevole e legittimo anche i dipartimenti di Medicina Legale e di Medicina del Lavoro delle Università, che del resto già svolgono quotidianamente analoghe attività di sorveglianza sanitaria a vario titolo.
Si tratta, di un documento che riordina e chiarisce la materia affrontata alla luce delle più recenti acquisizioni scientifiche ed epidemiologiche inerenti la nuova patologia Covid-19.

LEGGI LA CIRCOLARE