Mer10082022

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Italia CONSIGLIO DI STATO : Stop ai reparti a conduzione solo infermieristica manca il coordinamento medico infermiere

News Italia

CONSIGLIO DI STATO : Stop ai reparti a conduzione solo infermieristica manca il coordinamento medico infermiere

 infermieriess thumb large300 300Non può esistere un reparto di degenza gestito senza medici solo da infermieri , lo sancisce il Il Consiglio di Stato ha bocciato definitivamente l'unità di degenza infermieristica che la giunta regionale dell'Umbria aveva "varato" nel 2015 per l'ospedale di Perugia un reparto di 12 posti letto, per attività di riabilitazione o situazioni non gravi, in cui operano soltanto infermieri e con i medici "a distanza" a coordinare il lavoro. La battaglia in tribunale era iniziata sette anni fa: nel 2016, infatti, il Tar aveva sancito la prima bocciatura dell'unità di degenza infermieristica. Il Consiglio di Stato nel confermare la sentenza del TAR locale sull' illegittimità di strutture sanitarie a gestione esclusiva infermieristica, ha sancito che "tale modello non appare coerente con il quadro normativo di riferimento, preordinato alla tutela del diritto alla salute dell'individuo/paziente, che richiede l'intervento coordinato del medico e dell'infermiere. Il personale medico non può operare "a distanza", in quanto altrimenti ciò dovrebbe determinare una traslazione delle responsabilità, non consentita dall'ordinamento." Questa sentenza rischia di far saltare tutti i modelli organizzativi in cui l'infermiere operava in autonomia dovendo questi ricondursi al binomio Medico -infermiere che non puo' essere solo" consultivo a distanza" ma coordinato negli interventi. Parliamo allora delle ambulanze de medicalizzate , dei modelli organizzativi sul territorio alla luce del PNRR ovvero Case della Comunità, RSA, COT, Ospedali di Comunità. La sentenza del Consiglio di Stato conferma definitivamente la specificità del ruolo medico e la non sostituibilità con altre figure.