Mer18072018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Lazio PEDIATRIA: gli esperti, latte fondamentale per la nutrizione (Cirillo )Fimmg piu tempo da deicare alla colazione riduce intolleranze

PEDIATRIA: gli esperti, latte fondamentale per la nutrizione (Cirillo )Fimmg piu tempo da deicare alla colazione riduce intolleranze

 bambino latteRoma, (AdnKronos Salute) – L'importanza del ruolo del latte vaccino dopo il primo anno di vita e di una corretta alimentazione, a partire dalla colazione. Se ne è parlato in occasione dalla tavola rotonda "Il latte nell'alimentazione del bambino" che si è tenuta nei giorni scorsi presso la sede della Centrale del latte di Roma. L'appuntamento è stato un'occasione di confronto tra i medici pediatri della Fimp Lazio (Federazione italiana medici pediatri Lazio) e i medici di medicina generale della Fimmg Lazio (Federazione italiana medici di medicina generale), che hanno osservato come una conoscenza diretta della filiera produttiva e dei suoi controlli, e un dialogo tra medici e produttori "sia oggi più che mai necessario contro la diffusione di regimi alimentari dannosi per la salute dei bambini e dell'intera famiglia".
Il latte e i suoi derivati – hanno sottolineato gli esperti – sono così importanti in nutrizione umana da costituire, da soli, uno dei cinque gruppi di alimenti che devono essere presenti costantemente nell'alimentazione quotidiana per garantire l'equilibrio e il corretto apporto di nutrienti. È fondamentale quindi che il suo consumo sia 'protetto', mantenuto nel tempo e consigliato a tutti.
Nel corso della tavola rotonda Valeria Del Balzo dell'Università Sapienza di Roma ha inoltre citato degli studi dai quali emerge come al Cla (acido linoleico coniugato) contenuto nel latte siano attribuite numerose proprietà fisiologiche, tra le quali: azione antiadipogenica che riduce l'accumulo del tessuto adiposo; azione antiadiabetogenico che modula i parametri metabolici del diabete di tipo 2; azione anticarcinogenica che inibisce la carcinogenesi; azione antiaterosclerotica che modula la formazione di placche aterosclerotiche.
Dalle relazioni è emerso come l'estrema versatilità e completezza del profilo nutrizionale del latte lo rendano un alimento molto importante nell'ambito di una alimentazione equilibrata. In particolare, sui benefici della prima colazione, Giorgio Pitzalis della Fimp Roma ha sottolineato come sia "importante aumentare il consumo di latte e yogurt sin dalla prima mattina favorendo un comportamento alimentare che aggiunga salute ai nostri anni. Attualmente il consumo medio annuale di 40 litri di latte, equivalente a 100 ml al giorno, è del tutto insufficiente. Per i bambini sopra i due anni è consigliabile il latte vaccino".
"Le mamme – ha osservato Mario Cirillo, Fimmg Lazio – dovrebbero organizzarsi in modo tale che il bambino abbia il giusto tempo di fare colazione. Altresì molti adulti, ritenendo autonomamente di risolvere una problematica che riferiscono di avere con il latte, senza che l'intolleranza sia stata accertata con esami specifici, eliminano erroneamente il latte, latticini e derivati dalla loro dieta. In questi casi, semmai – consiglia l'esperto – non va eliminato il latte, ma il latte con il lattosio, solo dopo aver avuto una diagnosi da un medico".