Lun19102020

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Lazio CORONAVIRUS: modalita' di accesso alla campagna di sierodiagnosi e laboratori abilitati allo svolgimento del Test

News Lazio

CORONAVIRUS: modalita' di accesso alla campagna di sierodiagnosi e laboratori abilitati allo svolgimento del Test

 coronavirus ospedale Fg thumb other250 250Nella Determinazione del 12/05/2020 G05621 della Regione Lazio le modalita' organizzative per la campagna di identificazione degli anticorpi diretti verso il virus SARS-CoV-2 – ovvero "Indicazioni operative per il percorso di esecuzione e registrazione di test sierologici mediante prelievo venoso e ricerca del virusSARS-CoV-2 , e l'elenco dei i laboratori convenzionati per effettuarlo

Il protocollo prevede che l'accesso al test dei cittadini presso tali strutture avvenga previa prescrizione su ricetta BIANCA del medico curante ossia , Medico di Medicina Generale, Pediatra di Libera Scelta, specialista, medico competente, etc. ed effettuato in regime privatistico, con oneri non a carico del Sistema Sanitario Regionale con tariffa di 15,23 € .

Con la ricetta e la tessera sanitaria, il cittadino si presenta in una struttura autorizzata/accreditata tra quelle indicate nell'Allegato della disposizione ed effettuano l'esame.

Se il risultato è NEGATIVO non si deve fare nulla e il percorso cessa ovvero la persona non è venuta in contatto con il virus.

Se il risultato è POSITIVO l'assistito deve informare il proprio Medico di Medicina Generale
che :

1. Procede alla segnalazione di sospetto al SISP territorialmente competente secondo le
modalità definite a livello regionale; nel contempo provvede anche a segnalare il caso, via
telefono, al SISP medesimo.

2. Prescrive, attraverso ricetta dematerializzata, il tampone naso/orofaringeo per la ricerca di
SARS-CoV-2, inserendo il codice di esenzione 5G1;

3. Invia la prescrizione per e-mail all'utente (il codice NRE) e al SISP territorialmente competente;

4. Comunica all'utente le sedi dei "drive in" della ASL di residenza dove dovrà recarsi per
effettuare il tampone naso/orofaringeo, a partire dal giorno successivo ed entro 48h
dall'emissione della prescrizione, munito di tessera sanitaria e numero NRE della prescrizione
stessa;

5. Se necessario, provvede al rilascio della certificazione di malattia.

La disposizione elenca e specifica anche le competenze del SISP e dei laboratori che effettuano l'esame.

PERTANTO L'ACCESSO GRATUITO AI TAMPONI È SUBORDINATO ALLA POSITIVITA' DEL TEST E ALLA SEGNALAZIONE AL SISP

IL TESTO DELLA DSPOSIZIONE