Lun26102020

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg News Lazio INFLUENZA : Pierluigi Bartoletti OMCEO ROMA "Nel Lazio i vaccini ci sono, no allarmismi"

News Lazio

INFLUENZA : Pierluigi Bartoletti OMCEO ROMA "Nel Lazio i vaccini ci sono, no allarmismi"

 bartoletti thumb other250 250Il vicepresidente dell'Ordine dei medici di Roma Luigi Bartoletti invita alla calma: "Non iniziamo a creare allarmi o ragionare in termini di assalto al vaccino"
"Nel Lazio i vaccini antinfluenzali ci sono, quindi non iniziamo a creare allarmi o ragionare in termini di assalto al vaccino. Non c'è alcun bisogno di correre, anche perché l'influenza arriverà a dicembre". Lo ha detto, ALL'AGENZIA GIORNALISTICA DIRE, il vicepresidente dell'Ordine dei medici di Roma e provincia e segretario provinciale della Fimmg Roma, Pier Luigi Bartoletti. "I medici e i pediatri si prenderanno in carico l'80-90 per cento dei pazienti previsti per la vaccinazione, e anche quelli non previsti- ha spiegato Bartoletti-. C'è un grande sforzo da parte di tutti, quindi muoviamoci in maniera ordinata ed evitiamo, semmai, di creare assembramenti durante le vaccinazioni".
Secondo Bartoletti "i dati sull'influenza che arrivano dall'Australia sono incoraggianti. L'uso di mascherine e il distanziamento hanno fatto sì che fosse una stagione con poche preoccupazioni. E' ciò che mi auguro anche per l'Italia".
Intanto la Regione Lazio ha rimodulato i posti letto a causa dell'aumento di positivi sintomatici al Covid. "Il sistema è pronto ad affrontare questa situazione, sarei molto preoccupato se non avessimo previsto quanto sta accadendo- ha concluso Bartoletti-. E' importante che l'emergenza sia gestibile. Noi stiamo intervenendo sul campo con ogni mezzo e continueremo a farlo ogni giorno".
Intervista di Di Alessandro Melia per agenzia DIRE