Sab21072018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Rassegna Stampa

RASSEGNA STAMPA

AFFARI ITALIANI: Curati senza essere malati, pronto soccorso e day hospital non rilasciano la certificazione telematica nè quella cartacea di malattia

medicofamigliadi Luca Benigni Gli ospedali sempre più spesso non rilasciano il certificato di malattia e questo brucia giorni di ferie a pazienti che lavorano nel settore pubblico e in quello privato. Il fenomeno che riguarda soprattutto la permanenza nei pronto soccorso ma spesso non si certifica anche per i ricoveri in day hospital o per esami specialistici, ha assunto dimensioni tali da costringere Maria Corongiu, il segretario della Fimmg Lazio...

LEGGI L'ARTICOLO

IL TEMPO: Antìdepressìvì fai da te, a rischio anche i medici

depressione copy1 LUG-" Purtroppo aumenta l'uso degli antidepressivi "fai da te", cioè dell'assunzione degli antidepressivi senza la prescrizione del medico psichiatra e senza l'associazione con il necessario percorso psicoterapeutico. Ancora oggi i malati hanno spesso timore di rivolgersi a noi perché siamo considerati
i "medici dei matti".
 

HUFFINGTON POST: Il Canada legalizza la marijuana per uso ricreativo cannabis Act approvato con 52 voti a favore

cannabis thumb250 250Il Parlamento canadese ha approvato la legge che legalizza la marijuana per uso ricreativo a livello nazionale: il Cannabis Act, riporta la Bbc online, è passato al Senato con 52 voti a favore e 29 contrari. I canadesi potranno acquistare e consumare legalmente la marijuana già da settembre.

LEGGI L'ARTICOLO

ESPRESSO: «Io, 16 anni, sono sieropositiva. Ma non sapevo neppure cosa fosse il virus dell'Hiv»

HIV thumb250 250di Elena Testi l racconto di una ragazza che, facendo esami di routine prima di un intervento, ha scoperto di aver contratto il virus. E che ora racconta: «Molti della mia generazione pensano che questo problema non esista più»Al suo fianco una psicologa. La porta sigillata, niente deve fuoriuscire all'esterno. È una storia che vuole raccontare protetta da quattro mura bianche e una scrivania, dove a volte si appoggia, guardando il suo interlocutore negli occhi. Ci vuole un filo di voce per tornare indietro e togliere dalla mente l'attimo in cui all'ospedale le dissero: «Hai il virus dell'Hiv». Ci pensa e poi ci pensa di nuovo, fino a rompere l'imbarazzo con un: «Io non sapevo neanche cosa fosse questo virus dell'Hiv, mi è piombato tutto addosso».

LEGGI L'ARTICOLO

REPUBBLICA: Il verde aiuta i pazienti, il primo giardino pensile sul tetto di un ospedale

pensileInaugurato al Policlinico Gemelli di Roma, il nuovo Centro di farmacologia clinica dedicato alle donne. In uno spazio più confortevole e green, dove si potrà camminare a piedi nudi sull'erba. Con yoga, agopuntura, musicoterapia,

LEGGI L'ARTICOLO

LA VIDEO INTERVISTA

IL MESSAGGERO: Bambina di 6 anni morta di meningite in 4 ore: non era vaccinata

meningite2 thumb other250 250di Alessia Strinati Uccisa dalla meningite in 4 ore a Rozzano, comune del Milanese. La piccola Giulia è morta a 6 anni, dopo aver contratto la meningite di tipo C. La bambina non era stata vaccinata e probabilmente quella punturina invece avrebbe potuto salvarle la vita. A raccontare la sua storia è il papà che parla ai microfoni di Stasera Italia.

LEGGI L'ARTICOLO