Lun23102017

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Dalle Regioni MODENA: Continuità' Assistenziale, allestite 6 postazioni telefoniche per la gestione diretta degli interventi

MODENA: Continuità' Assistenziale, allestite 6 postazioni telefoniche per la gestione diretta degli interventi

 guardia-medica-web(MedicoLive) Risposte più appropriate per i cittadini e lavoro in équipe per i professionisti. Può essere sintetizzato così il primo periodo di attività del Servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica) di Modena che, dallo scorso marzo, ha una nuova sede all'interno dell'Istituto Charitas in via Panni. Un rilevante miglioramento della qualità dei servizi sanitari per i cittadini testimoniato anche dai numeri: 2.525 le prestazioni erogate nel periodo da marzo a maggio 2016; 3.162 nello stesso intervallo di tempo del 2017, con un incremento delle visite domiciliari da circa 300 a oltre 550 (+80%).

La nuova sede è stata presentata l' 8 giugno, dal Direttore Generale dell'Azienda USL di Modena Massimo Annicchiarico, dall'Assessore al Welfare e Sanità del Comune di Modena Giuliana Urbelli e da Don Giuliano Gazzetti, Vicario generale dell'Arcidiocesi di Modena e Nonantola. "La nuova sede del Servizio di continuità assistenziale, grazie anche alle attrezzature e tecnologie di cui è dotata, ha consentito un sostanziale miglioramento del servizio – ha dichiarato Massimo Annicchiarico. I Medici della continuità assistenziale, possono lavorare in equipe, utilizzare nuove postazioni che consentono l'integrazione con i Medici di Medicina Generale, che da subito hanno accolto con grande favore questo cambiamento."
"La sede unica dell'ex Guardia medica – afferma l'assessora a Welfare, Sanità e Coesione sociale del Comune di Modena Giuliana Urbelli – va letta nell'ambito dell'ampia riorganizzazione delle sedi sanitarie che l'Azienda Usl sta realizzando d'intesa con l'Amministrazione comunale per qualificare i servizi e renderli più vicino ai cittadini. Nella nuova sede, coerente con l'esigenza di omogeneizzare il modello di erogazione in tutta la provincia, contiamo che il Servizio di Continuità assistenziale, tecnologicamente più avanzato, sia ancor meglio rispondente alle esigenze cittadini abbreviando i tempi di risposta. La collocazione nel Charitas si pone inoltre nell'ottica di qualificare edifici pubblici con funzioni socio sanitarie diverse, creando importanti sinergie che speriamo abbiano benefici effetti nel percorso verso la Casa della Salute Sud."
A disposizione dei professionisti 6 postazioni per la gestione diretta dei casi con la possibilità di accedere ad una cartella informatizzata dedicata, elemento di garanzia e qualità per il cittadino e per il medico Medicina Generale. La struttura, inoltre, come previsto dalla normativa, ha 4 ambienti per la sosta e il riposo dei medici della continuità assistenziale. Il servizio è attivo nei giorni feriali dalle 20.00 di sera alle 8.00 di mattina, il sabato e i prefestivi dalle 10.00 alle 8.00 del lunedì o giorno successivo al festivo. Invariato il recapito telefonico: 059 375050. L'attività ambulatoriale è assicurata presso l'ambulatorio di continuità assistenziale del Pronto Soccorso del Policlinico in via Campi.