Ven18082017

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Dalle Regioni MANTOVA: i medici di famiglia ai colleghi del M5S: «Schieratevi sui vaccini»

MANTOVA: i medici di famiglia ai colleghi del M5S: «Schieratevi sui vaccini»

 vaccini44(Gazzetta di Mantova) Gianluca Facente MANTOVA. «I medici mantovani eletti in Parlamento nei banchi del Movimento 5 Stelle dicano qualcosa sulle dichiarazioni dell'onorevole Carlo Sibilia sui vaccini. Non è accettabile che restino ancora muti di fronte alle stupidaggini propalate dal loro collega di partito».
La sezione di Mantova della federazione dei medici di famiglia prende spunto dagli ultimi interventi della federazione nazionale per bacchettare gli onorevoli Luigi Gaetti e Alberto Zolezzi, rispettivamente senatore e deputato di M5S, che «non hanno ancora detto nulla dopo quanto affermato dal loro collega Sibilia in merito al decreto vaccini. Che cosa vuol dire questo: che il movimento di Grillo si schiera con i "No Vax"?».
La Fimmg di Mantova, guidata da anni dal dottor Piero Parenti, si chiede inoltre se i due parlamentari mantovani, uno anatomopaologo, l'altro pneumologo, stiano in silenzio «per pudore, per paura o per altri motivi».
Ma che cosa aveva detto il deputato Sibilia? «Il vaccino obbligatorio e immediato deve essere quello contro la follia del ministro della Salute Lorenzin. Chissà se un giorno verremo a sapere quanti Rolex ha ricevuto il ministro per scrivere questo decreto?». Così in un post su Facebook il deputato avellinese M5S era pesantemente andato all'attacco del ministro Lorenzin dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto vaccini. «La coercizione su 12 vaccini è senza senso – aveva aggiunto Sibilia – in Italia non c'è nessuna emergenza per giustificare questi vaccini obbligati. Impongono il Tso ai nostri bambini. Questo decreto sarà una delle tante fesserie fatte dal governo Renzi che cancelleremo appena al governo».
La risposta del ministro della Salute non si è fatta attendere. La Lorenzin ha dato infatti subito mandato ai suoi legali di presentare querela nei confronti di Carlo Sibilia «per le sue gravissime dichiarazioni prive di fondamento e dal contenuto diffamatorio. Di queste dichiarazioni risponderà di fronte alla magistratura penale e civile competente. Sul piano del merito – ha fatto sapere il ministero – tutto ciò dimostra come il Movimento 5 Stelle faccia finta di essere a favore dei vaccini ma nella realtà li avversi in tutti i modi, facendo il controcanto ai no vax, dimostrando così la totale inadeguatezza a misurarsi sui temi scientifici e a candidarsi a governare i processi a tutela della salute pubblica». Sui contenuti espressi dalla Fimmg esprime piena sintonia anche l'Ordine dei Medici di Mantova.