Gio16082018

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Dalle Regioni BARI: minacce e molestie alla dottoressa della guardia medica, niente carcere per un 51enne in attesa di processo

BARI: minacce e molestie alla dottoressa della guardia medica, niente carcere per un 51enne in attesa di processo

 guardia medica2.0A novembre di quest'anno ha perseguito e violentato sul luogo di lavoro una dottoressa di cui si era invaghito, arrivando a minacciare la donna di morte e costringendola a cambiare tre volte la sede di lavoro, ora è libero con solo l'obbligo di dimora. Il Tribunale del Riesame di Bari ha confermato che il 51enne , Maurizio Zecca non dovrà andare in carcere. Sul fatto si era espresso il Tribunale del Riesame di Bari che aveva annullato l'ordinanza di arresto disponendo la scarcerazione dell'uomo. Il provvedimento era poi stato impugnato dalla Procura tornando a ri chiedere il carcere, ritenendo che il reato di violenza sessuale fosse procedibile d'ufficio perché connesso allo stalking. La Cassazione aveva successivamente accolto il ricorso annullando con rinvio la decisione sulla scarcerazione e invitando il riesame a rivalutare gli aspetti di procedibilità dei reati contestati. Ieri il Tribunale della Libertà ha confermato l'obbligo di dimora e il divieto di avvicinamento solo per il reato di stalking. Intanto nel processo già iniziato dinanzi al Tribunale di Bari, su richiesta del difensore dell'imputato, è stata disposta una perizia psichiatrica per l'imputato.