Lun23092019

Ultime notizie:
Messaggio
  • EU e-Privacy Direttive

    Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

    Leggi la documentazione e direttive e-Privacy

Back Sei qui: Home NEWS News Fimmg Dalle Regioni TORINO: Medici senza specializzazione nei Pronto Soccorso, l'Ordine dei Medici chiede chiarimenti alla Regione

TORINO: Medici senza specializzazione nei Pronto Soccorso, l'Ordine dei Medici chiede chiarimenti alla Regione

 prontosoccorso thumb other250 250Chiarimenti alla Giunta regionale del Piemonte li ha chiesti l''Ordine provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Torino in merito all'ipotesi formulata su alcuni organi di stampa di impiegare nei pronto soccorso ospedalieri medici neolaureati e privi di specializzazione. E lo fa nello specifico all'assessore alla Sanità Luigi Icardi "Prima di esprimere un giudizio definitivo occorre conoscere i contenuti del provvedimento – sottolinea il presidente dell'Ordine Guido Giustetto -. Di certo la carenza di medici specialisti è causata da un problema di politica sanitaria e di mancata organizzazione su cui come Ordine sollecitiamo interventi da almeno 10 anni". "Occorre fare qualcosa Tuttavia ci chiediamo se davvero non ci siano alternative a questo provvedimento, anche alla luce del fatto che i pronto soccorso sono i punti più delicati degli ospedali e anche la valutazione di codici meno urgenti rappresenta spesso un'insidia. In quel contesto abbassare la qualità dell'assistenza può essere decisamente rischioso. Sollecitiamo l'assessore Icardi a convocare un tavolo di confronto con l'Ordine, per altro già previsto da un protocollo tra Fnomceo e Conferenza delle Regioni, dove esaminare tutte queste tematiche." Conclude Giustetto "Il problema non è solo quello di coprire i turni, ma di salvaguardare la salute dei cittadini".